Acsi settore MOTO - Associazione Centri Sportivi Italiani

Ente di promozione sportiva riconosciuto dal coni

Ente di promozione sportiva riconosciuto dal Coni

Associazione di Cultura Sport e Tempo Libero

Regolamento nazionale

DISPOSIZIONI GENERALI

Art. 1 - REGOLAMENTAZIONE DELLE MANIFESTAZIONI
Le manifestazioni motociclistiche ACSI si svolgono in Italia sono sotto l’egida del Settore Sportivo Nazionale Moto e devono essere approvate, conformemente alle norme contenute nel presente regolamento. Ogni manifestazione è disciplinata dal Regolamento Particolare (R.P.) della manifestazione stessa.

CLASSIFICAZIONE DELLE MANIFESTAZIONI

Art. 2 - TERRITORIALITÀ DELLE MANIFESTAZIONI
Le manifestazioni motociclistiche possono avere valenza nazionale, interregionale, regionale, interprovinciale, provinciale, sociale e intersociale e si dividono nelle seguenti specialità: Sportive Agonistiche, Sportive non Agonistiche, Turistiche, Promozionali, Sperimentali e Corsi di Guida.

Art. 3 - MANIFESTAZIONI SPORTIVE AGONISTICHE
Manifestazioni in cui il criterio è basato sull’agonismo con la creazione di una classifica, individuale o a squadre.
Possono essere di velocità, ovvero basate sul minor tempo impiegato a percorrere una determinata distanza o di abilità nel superare prove od ostacoli, indipendentemente dal tempo impiegato e si svolgono: su circuiti permanenti , semipermanenti e non permanenti, con tracciato da percorrersi una o più volte, su tracciati stradali e/o fuoristrada chiusi al traffico, con percorso determinato.
Possono essere strutturate in Campionati e Trofei su più prove, sempre con le territorialità all’art 2.

Art. 4 - MANIFESTAZIONI SPORTIVE NON AGONISTICHE
Manifestazioni in cui il criterio è basato su prove o corsi senza criteri agonistici e/o competitivi, senza l’esposizione di classifiche e si svolgono: su circuiti permanenti, semipermanenti e non permanenti, con tracciato da percorrersi una o più volte, su tracciati stradali e/o fuoristrada chiusi al traffico, con percorso determinato.

Art. 5 - MANIFESTAZIONI TURISTICHE
a) Raduni: manifestazioni aventi lo scopo di far convergere in località e date stabilite un certo numero di motociclisti, che si svolgono su percorsi misti, con motocicli e ciclomotori in regola con il Codice della Strada.
b) Moto Cavalcate: manifestazioni con percorso misto strada/fuoristrada di media e lunga distanza con la finalità di far conoscere e valorizzare il territorio in qui si svolgono, con motocicli e ciclomotori in regola con il Codice della Strada.

Art. 6 - MANIFESTAZIONI PROMOZIONALI E SPERIMENTALI
Manifestazioni che hanno per scopo la promozione o sperimentazione di attività non inquadrabili in nessuna delle specialità già definite.

Art. 7 - CORSI DI GUIDA
Corsi di Guida sicura e avvicinamento alla pratica, in area circoscritta e definita a tale scopo (strada e fuoristrada), rivolti a tutti coloro che intendano avvicinarsi allo sport motoristico amatoriale, con la direzione di un Istruttore autorizzato ACSI MOTO.

ORGANIZZAZIONE DELLE MANIFESTAZIONI e DIREZIONE GARE

Art. 8 - RICHIESTA MANIFESTAZIONE AGONISTICA
La domanda per ottenere il Nulla Osta delle manifestazioni agonistiche deve essere redatta sugli appositi stampati. Le domande dovranno essere inviate ad ACSI MOTO a mezzo posta elettronica (settoremoto@acsi.it), entro 30 giorni dalla data della manifestazione corredata dal pagamento dei diritti amministrativi necessari al rilascio e dell’assicurazione RCT giornaliera. Contestualmente viene redatto anche il Regolamento Particolare (RP) della manifestazione, in cui si identifica la tipologia, lo svolgimento, le categorie, le classi, la durata e quant’altro riferito all’organizzazione della stessa.
L’approvazione della richiesta di Nulla Osta sarà comunicata al richiedente mediante l’invio dei documenti ufficiali comprovanti l’avvenuta accettazione.
In caso di mancata emissione di Nulla Osta, le assicurazioni RCT e Tessera Motori non verranno considerate valide ai fini di denuncia di infortunio.

Art. 9 - COMUNICAZIONE MANIFESTAZIONE TURISTICA
La comunicazione delle manifestazioni turistiche deve essere redatta sugli appositi stampati. Le comunicazioni dovranno essere inviate ad ACSI MOTO a mezzo posta elettronica, entro 30 giorni dalla data della manifestazione corredata dal pagamento dei diritti amministrativi necessari al rilascio.

Art. 10 - DIRETTORE DI GARA (DdG) RESPONSABILE MANIFESTAZIONE (RM) e ISTRUTTORE (IS)
La Direzione delle manifestazioni agonistiche potrà essere svolta esclusivamente da un DdG abilitato da ACSI - Settore Sportivo Nazionale Moto e indicato sulla richiesta di Nulla Osta.
La Direzione delle manifestazioni turistiche potrà essere svolta esclusivamente dal RM indicato sulla comunicazione.
La Direzione dei Corsi di Guida potrà essere svolta esclusivamente da IS abilitati da ACSI - Settore Sportivo Nazionale Moto.
L’abilitazione a DdG e IS sono rilasciate da ACSI - Settore Sportivo Nazionale Moto previa partecipazione ai corsi di formazione con rilascio di Attestato e Tesserino DdG.

Art. 11 - ASSICURAZIONI
L’Associazione organizzatrice di una manifestazione, deve essere in possesso obbligatoriamente di idonea polizza di assicurazione per la R.C. come previsto dalla normativa vigente, rilasciata da ACSI MOTO.
In caso di manifestazione agonistica l’Associazione deve inoltre attivare la R.C.T. gara giornaliera rilasciata in sede di richiesta Nulla Osta da ACSI MOTO. - N.B. La RCT giornaliera copre gli eventuali danni provocati dai piloti in gara agli spettatori e al personale di servizio.

Art. 12 - SERVIZIO SANITARIO
Durante le manifestazioni gli organizzatori devono predisporre un idoneo servizio sanitario, per i partecipanti, i loro accompagnatori, il personale di servizio, i componenti dell’organizzazione e il pubblico. Deve essere obbligatoriamente presente un mezzo di soccorso attrezzato per il trasporto presso la struttura sanitaria pubblica più vicina.
Il Servizio Sanitario deve:

  • - essere presente durante l’attività turistica, sportiva ed agonistica;
  • - coordinare il servizio di pronto soccorso;

Durante le manifestazioni Agonistiche, nel caso si utilizzi una sola ambulanza e che la stessa debba lasciare l’impianto verso il Pronto Soccorso più vicino, la gara deve essere sospesa sino al ritorno dell’ambulanza presso l’impianto. In considerazione di ciò, si consiglia l’ausilio di due autoambulanze.

Art. 13 - AUTORIZZAZIONI - OMOLOGAZIONE IMPIANTO/PERCORSO
Gli organizzatori, di manifestazioni agonistiche e non, unitamente al DdG (o al RM) designato, devono provvedere alla regolare attestazione di omologazione dell’ impianto/percorso da parte dei tecnici di ACSI - Settore Sportivo Nazionale Moto. Per manifestazioni su impianti non permanenti, gli stessi possono provvedere alla omologazione provvisoria giornaliera del tracciato tramite ACSI - Settore Sportivo Nazionale Moto.

Art. 14 - NORME DI SICUREZZA
I piloti e i partecipanti a manifestazioni sportive, devono indossare l’abbigliamento tecnico previsto per la specialità (a insindacabile giudizio del DdG e del RM). I partecipanti a manifestazioni turistiche devono rispettare le Norme dettate dal Codice della Strada.
Durante le manifestazione agonistiche e sportive, il pubblico e gli accompagnatori devono sostare nelle zone a loro predisposte, a debita distanza dal tracciato e fuori dalle vie di fuga.

LICENZE E TESSERE

Art. 15 - LICENZE
Ogni anno il Settore Sportivo Nazionale Moto emana le norme che fissano i termini e le modalità per la richiesta ed il rilascio delle Licenze Agonistiche e delle Tessere Motori, necessarie per partecipare alle manifestazioni motociclistiche nelle varie specialità.

Art. 16 - TIPO DI LICENZE
Il Settore Sportivo Nazionale Moto. rilascia i seguenti documenti:

a) Tessera Raduno per manifestazioni turistiche e raduni (ove non presenti i Comitati Provinciali)
b) Tessera Raduno con estensione Motori per manifestazioni sportive non agonistiche(ove non presenti i Comitati Provinciali)
c) Tessera Scuola per corsi di Guida Sicura
d) Licenza Agonistica per manifestazioni Sportive Agonistiche (per manifestazioni agonistiche)

È ammesso il tesseramento di cittadini stranieri.

Art. 17 - RILASCIO DI LICENZE e TESSERE
La procedura del rilascio è la seguente:

a) per il rilascio della Tessera Raduno è necessario presentare ad ACSI - Settore Sportivo Nazionale Moto (o al Comitato Provinciale di appartenenza) la richiesta prestampata ed essere in regola con il pagamento del corrispettivo annuale.
b) per il rilascio della Tessera Motori è necessario presentare ad ACSI - Settore Sportivo Nazionale Moto (o al Comitato Provinciale di appartenenza) la richiesta prestampata con il segno di spunta sulla estensione Motori ed essere in regola con il pagamento del corrispettivo annuale.
c) per il rilascio della Licenza Agonistica è necessario presentare ad ACSI - Settore Sportivo Nazionale Moto la richiesta prestampata, essere in possesso di Tessera Raduno con estensione Motori, essere in regola con il pagamento del corrispettivo annuale e presentare la certificazione della Visita Medica Sportiva (per sport agonistici B1) in corso di validità.
Per i giovani dai 6 ai 18 anni si dovrà presentare alla A.S.D. titolare del tesseramento, una dichiarazione scritta da parte di chi ne esercita la patria potestà che autorizzi il tesseramento e la pratica dell’attività motociclistica agonistica
Le fasce di età per l’acquisizione della Licenza Agonistica e per la suddivisione delle Categorie Sportive Agonistiche sono le seguenti:

da 6 a 8 anni Licenza Mini 1
da 9 a 11 anni Licenza Mini 2
da 12 a 14 anni Licenza Mini 3
da 15 a 20 anni Licenza Junior
da 21 a 30 anni Elite
da 31 a 40 anni Licenza Senior
da 41 a 50 anni Licenza Maior

oltre 51 anni Licenza Gentleman (subordinata al rilascio della Visita Medica Sportiva da parte della ASL).
Nella richiesta di Licenza Agonistica il Presidente della A.S.D. dichiara (con apposizione di firma), che il Certificato medico di idoneità, all’attività sportiva agonistica (e il Consenso ai minori se richiesto), sono conservati presso la sede della propria A.S.D, in base alle norme stabilite dai D.M. 18 febbraio 1982 (G.U. 5 marzo 1982, n° 63) e D.M. 28 febbraio 1983 (G.U. n° 72 del 15 marzo 1983).
Le Certificazioni vanno conservate agli atti della A.S.D. per cinque anni. Il Presidente della A.S.D. se ne assume la totale responsabilità civile e penale.
I partecipanti alle manifestazioni o ai corsi di guida hanno l’obbligo di presentare personalmente la propria Licenza o Tessera (Motori, Raduno, Scuola) ai Direttori di Gara, al Responsabile delle manifestazioni o all’Istruttore unitamente al documento d’identità in originale.
Il Settore Moto può provvedere alla sospensione della validità della licenza agonistica nei seguenti casi:

a) venir meno dei requisiti richiesti per il rilascio;
b) mancato pagamento di diritti amministrativi gravanti sul licenziato;
c) sanzioni disciplinari inflitte al Licenziato dal DdG o dal Settore Nazionale Moto;
d) mancato attenersi ai Regolamenti Nazionali e della manifestazione.

Art. 18 - OMOLOGAZIONI CIRCUITI
I circuiti chiusi su cui si svolgono le manifestazioni agonistiche e sportive, devono essere in possesso di regolare Omologazione rilasciata da ACSI-Settore Sportivo Nazionale Moto e in corso di validità.
Possono essere annuali o giornaliere (per impianti non permanenti) e vengono rilasciate dietro formale richiesta al Settore Moto, che provvederà al sopralluogo presso l’impianto per verificarne le caratteristiche di idoneità e sicurezza.
Le caratteristiche tecniche e le disposizioni in materia di sicurezza saranno compatibili a quelle regolamentate dalla Federazione Motociclistica Italiana alle quali si fa riferimento per l’omologazione.

REGOLAMENTO DISCIPLINARE

Art. 19 - SANZIONI
Qualsiasi violazione alle norme come pure qualsiasi comportamento scorretto, sleale, fraudolento che possa arrecare o arrechi pregiudizio al regolare svolgimento di una manifestazione o ai suoi risultati o compromettere la sicurezza dei piloti o del pubblico, commessi durante o in occasione di manifestazioni sportive e turistiche, da parte di affiliati, tesserati, organizzatori, concorrenti o piloti od in nome o per conto degli stessi, comporta secondo la gravità dei fatti la sospensione della licenza di partecipante o di pilota, per un periodo da una settimana ad un anno, a discrezione del Settore Nazionale Moto.
Le sanzioni possono essere irrogate sul campo dai D.d.G. , RM e Is, o d’ufficio dal Settore Moto.

Scarica il Regolamento Nazionale ACSI Moto

Associazione Centri Sportivi Italiani - ACSI
Unipol Sai
Redbull Epic Rise
Moto.it - Moto usate e moto nuove
Monferraglia
Ferro Magazine
aMotoMio
Red Live
Youmotor.tv
Nuvolari.tv